Regeneration focus

Posizionamento immediato di un impianto in zona estetica

9 maggio 2018


Categorie

Implantologia

Tag

impianto post-estrattivo, tessuti molli, Geistlich Fibro-Gide

In questo video viene presentato un caso clinico di sostituzione implanto-protesica di un elemento 1.1 fratturato ed irrecuperabile dal punto di vista endodontico conservativo. L’elemento è stato estratto in maniera atraumatica e è stato posizionato un impianto immediato nell’alveolo post estrattivo. Il gap tra cresta ossea vestibolare ed impianto è stato colmato con uno xenoinnesto.
La chiusura per prima intenzione è stata raggiunta grazie a un contestuale innesto di tessuto connettivo prelevato dal palato. Al momento della scopertura, a 4 mesi dal posizionamento, i tessuti molli vestibolari sono stati inspessiti utilizzando una nuova matrice di collagene. L’impianto è stato quindi protesizzato con un provvisorio avvitato ribasato intraoperatoriamente.
A 6 mesi dalla scopertura è stata cementata la protesi definitiva in disilicato di litio.

Lingua:

Italiano

Commenti

  1. alessandro ha detto:

    Complimenti professore per il caso mostratoci . In particolare la combinazione fra la tecnica di preservazione contestuale al posizionamento immediato dell’impianto unita a un magistrale maneggiamento dei tessuti molli . Grazie

ISCRIVITI ALLA LEZIONE
  • FREE
  • ACCESSO ILLIMITATO