Regeneration focus

Approccio combinato resettivo-rigenerativo nel trattamento della peri-implantite

2 Ottobre 2013


Lo scopo della Case Series di Matarasso e colleghi (2014) è stata un’accurata valutazione dei risultati clinici e radiografici ottenuti applicando un approccio combinato resettivo e rigenerativo nel trattamento della peri-implantite.

Materiali e metodi:
Sono stai inclusi nello studio pazienti con impianti ai quali era stata diagnosticata una peri-implantite.
Alcuni dei parametri usati per tale diagnosi sono stati:
– profondità di tasca (PPD) maggiore o uguale a 5mm
– sanguinamento al sondaggio (BoP)
– perdita di osso marginale maggiore o uguale a 2mm
– esposizione almeno una spira dell’impianto

I pazienti sono stati sottoposti ad un approccio combinato che includeva l’applicazione di minerale osseo bovino deproteinizzato (Geistlich Bio-Oss®) e membrana in collagene (Geistlich Bio-Gide®) nel difetto intraosseo e l’implantoplastica nella componente sovraossea della lesione peri-implantare. I tessuti molli sono stati suturati per ottenere una guarigione non sommersa.
I parametri clinici e radiografici sono stati valutati alla baseline e 12 mesi dopo il trattamento.

Risultati:
I soggetti trattati che hanno completato il follow-up di 12 mesi sono stati 11, con un totale di 11 impianti.
Nessun impianto è stato perso permettendo di ottenere un tasso di sopravvivenza del 100%.
Sono stati misurati i seguenti parametri all’inizio e 12 mesi dopo il trattamento:

PPD (mm) CAL medio (mm) Recession (mm) Siti con BoP (%media) Livello RX osso marginale (mm)
baseline 8.1 ± 1.8 9.7 ± 2.5 1.7 ± 1.5 19.7 ± 40.1 8.0 ± 3.7
12 mesi 4.0 ± 1.3 6.7 ± 2.5 3.0 ± 1.8 6.1 ± 24.0 5.2 ± 2.2
P 0.001 0.001 0.003 0.032 0.000001

Il riempimento radiografico della componente intraossea del difetto era pari a 93.3 ± 13.0%.

Conclusioni:
Nei limiti di questo studio, un approccio combinato rigenerativo e resettivo per il trattamento dei difetti peri-implantari ha permesso di ottenere risultati positivi in termini di riduzione di PPD e di riempimento dei difetti radiografici dopo 12 mesi.

(immagine adattata da)

Matarasso S, Iorio Siciliano V, Aglietta M, Andreuccetti G, Salvi GE. (2014) Clinical and radiographic outcomes of a combined resective and regenerative approach in the treatment of peri-implantitis: a prospective case series. Clin Oral Implants Res. 25(7):761-767. Epub 2013

Commenti in Approccio combinato resettivo-rigenerativo nel trattamento della peri-implantite

  1. giampiero cordioli ha detto:

    Sembra che le perimplantiti a carico di ponti con 3 o più impianti nei settori postero-inferiori colpiscano prevalentemente gli impianti intermedi, come si vede nel caso pubblicato. Vi è una conferma di questa osservazione nella vostra esperienza e se positiva quali possono essere le ipotesi esplicative?

Inserisci un commento