Regeneration focus

Membrane per GBR: collagene nativo o cross-linked?

3 Ottobre 2012


Categorie

GBR, Regeneration Blog

Nello studio controllato randomizzato di Annen e colleghi (2011), su nove pazienti sono state messe a confronto con metodica split-mouth una membrana in collagene cross-linked (VN) sperimentale e una membrana in collagene nativo (GB, Geistlich Bio-Gide®).
Dopo l’inserimento di due impianti, i difetti perimplantari sono stati incrementati con Geistlich Bio-Oss® e coperti con una membrana VN o una membrana GB. Dopo un tempo di guarigione di sei mesi sono stati preparati i lembi mucoperiostei e sono stati prelevati campioni bioptici per valutare i risultati della rigenerazione ossea protetta da membrana da un punto di vista clinico e istologico. La percentuale di riempimento del difetto è risultata pari al 78% nei casi trattati con GB contro il 44% nei difetti coperti da membrana in collagene cross-linked. Anche la riduzione della dimensione verticale del difetto è risultata significativamente migliore con l’utilizzo di GB.
Notevoli risultati sono stati ottenuti anche rispetto al tasso di complicanze: nel gruppo trattato con VN si sono verificate deiscenze dei tessuti molli nel 56% dei casi. Inoltre in un terzo di questi casi la membrana è stata rimossa precocemente a causa di un’infezione. Nel gruppo trattato con GB le deiscenze si sono verificate solo nell’11% dei casi e si sono risolte senza complicanze. Nel complesso, la membrana sperimentale VN con tempo di riassorbimento prolungato non presenta il minimo vantaggio rispetto alla membrana in collagene nativo GB.

 

Annen BM, Ramel CF, Hämmerle CH, Jung RE (2011) Use of a new cross-linked collagen membrane for the treatment of peri-implant dehiscence defects: a randomised controlled double-blinded clinical trial. Eur J Oral Implantol. 4(2):87–100.

Commenti in Membrane per GBR: collagene nativo o cross-linked?

Inserisci un commento