Regeneration focus

Tecnica a tunnel e matrice in collagene volumetricamente stabile per la copertura radicolare

30 Ottobre 2019


L’uso di sostituti dei tessuti molli nelle procedure di copertura radicolare può evitare le complicanze associate alla raccolta dell’innesto di tessuto autologo. Tuttavia, il tasso di copertura e la stabilità del volume che ne risultano sono generalmente inferiori quando si utilizzano dei sostituti rispetto agli innesti di tessuto autologo. Una nuova matrice in collagene di origine suina, volumetricamente stabile, è stata recentemente introdotta per l’aumento di spessore del tessuto molle intorno agli impianti dentali, ma non è stato ancora pubblicato l’uso di questa matrice nella copertura delle recessioni. La Case series di Schulze-Späte e Lee (2019) dimostra la validità di una nuova tecnica chirurgica minimamente invasiva di copertura radicolare e riporta i risultati clinici da 7 a 12 mesi di distanza. La tecnica utilizza l’accesso a tunnel sottoperiostale, tramite incisione vestibolare, in combinazione con la matrice in collagene volumetricamente stabile (VISTA-X).

Schulze-Späte U & Lee CT. (2019) Modified Vestibular Incision Subperiosteal Tunnel Access Procedure with Volume-Stable Collagen Matrix for Root Coverage: Report of Three Cases. Int J Periodontics Restorative Dent. 39(5):e181-e187

Commenti in Tecnica a tunnel e matrice in collagene volumetricamente stabile per la copertura radicolare

Inserisci un commento