Regeneration focus

Geistlich Bio-Gide®

12

Giu'19

Osso collagenato dopo l’estrazione del dente nel settore posteriore

L’obiettivo dello studio clinico controllato randomizzato di Cha e colleghi (2019) era di verificare se la preservazione della cresta alveolare riduce o meno i cambiamenti dimensionali verticali nel mascellare posteriore, rispetto alla guarigione spontanea, dopo l'estrazione del dente.

Leggi Tutto

02

Mag'19

Rigenerazione parodontale e trattamento ortodontico: risultati a 10 anni

Lo scopo dello studio di Roccuzzo e colleghi (2018) era di investigare le condizioni cliniche a lungo termine di denti ad elevata compromissione parodontale in seguito a trattamento ortodontico preceduta da rigenerazione parodontale.

Leggi Tutto

03

Apr'19

Posizionamento di due impianti associati a rialzo di seno transcrestale e GBR contestuale

Nel seguente caso clinico viene mostrata la riabilitazione di una sella edentula in regione 2.4-2.5 tramite l’utilizzo di impianti. Alla CBCT si evidenziano una cresta ossea con limitata dimensione ossea sia in senso apico-coronale che vestibolo-linguale. Il programma chirurgico ha previsto l’inserimento di due impianti in regione 2.4 e 2.5 associati a rialzo di senso transcrestale, effettuato con la metodica Smart Lift, e contestuale GBR orizzontale.

Leggi Tutto

20

Mar'19

Composizione dell’innesto osseo 26 mesi dopo l’intervento di rialzo del seno

Lo scopo dell’articolo di Antoun e colleghi (2018) era di fornire un’analisi istologica e istomorfometrica su un campione di osso, prelevato da un sito innesto con BH per un rialzo di seno laterale, a distanza di 26 mesi dall’intervento.

Leggi Tutto

06

Mar'19

Tecnica di “splitting osseo a U” per creste sottili

Lo splitting osseo e l’osteotomia sono scelte comuni per l'espansione crestale in pazienti con una cresta alveolare sottile che necessita di restauro con impianti dentali. Lo studio clinico di Yao e colleghi (2018) propone una modifica delle tecniche di splitting osseo e osteotomia quale soluzione terapeutica alternativa.

Leggi Tutto

20

Feb'19

Serve aggiungere l’osso autologo nel rialzo del seno con osso bovino inorganico? Risultati a 2 anni

Lo scopo dello studio di Meloni e colleghi (2017) è quello di confrontare i risultati clinici e radiologici di impianti inseriti in seni mascellari innestati per via laterale con osso bovino inorganico oppure con un mix 50% osso bovino e 50% osso autologo.

Leggi Tutto