800x450 RF jonker

Preservazione della cresta e inserimento precoce dell’impianto: tecniche a confronto

Lo studio clinico controllato randomizzato di Jonker e colleghi (2021) ha lo scopo di confrontare due tecniche di preservazione della cresta alveolare e la guarigione spontanea in termini di cambiamenti dei tessuti duri e molli 2 mesi dopo l’estrazione del dente.

Materiali e Metodi
Lo studio è stato progettato come uno studio randomizzato controllato e ha coinvolto 75 pazienti. Dopo l’estrazione di un singolo dente nell’area incisivo/premolare mascellare, i pazienti sono stati assegnati in modo casuale ad uno dei seguenti gruppi: (a) preservazione della cresta con un sostituto osseo eterologo coperto da una matrice in collagene (gruppo CM), (b) preservazione della cresta con un sostituto osseo eterologo coperto da un innesto gengivale libero (gruppo PG) o (c) guarigione spontanea (controllo). Otto settimane dopo l’estrazione dei denti, sono stati posizionati gli impianti e sono state effettuate valutazioni cliniche, profilometriche e radiografiche. Inoltre, è stata valutata la necessità di un’ulteriore rigenerazione ossea guidata (GBR) al momento del posizionamento dell’impianto. Le differenze tra i gruppi di trattamento sono state confrontate con il test One-way ANOVA o Kruskal-Wallis con la corrispondente analisi a posteriori. Le proporzioni dei parametri categorici sono state confrontate con il test esatto di Fisher.

Risultati
Settantacinque pazienti sono stati sottoposti all’inserimento precoce dell’impianto 8 settimane dopo l’estrazione dei denti e sono stati analizzati. Il gruppo CM (-0,9 SD 0,6 mm) e il gruppo PG (-1,0 SD 0,8 mm) hanno mostrato un minore riassorbimento osseo orizzontale rispetto al gruppo di controllo (-3,2 SD 2,1 mm) (p < .001). Inoltre, la necessità di GBR al momento dell’inserimento dell’impianto era significativamente inferiore nel gruppo CM (32%) e nel gruppo PG (24%) rispetto al gruppo di controllo (72%) (p = .001). I pazienti nel gruppo CM hanno sperimentato meno dolore rispetto al gruppo PG, una settimana dopo l’estrazione dei denti (p = .042). Non sono state riscontrate differenze significative per quanto riguarda la valutazione dell’innesto, le complicanze post-operatorie e il profilo dei tessuti molli.

Conclusioni
La preservazione della cresta alveolare, utilizzando un sostituto osseo eterologo coperto da una matrice in collagene o un innesto gengivale libero, comporta un minore riassorbimento osseo e meno procedure di GBR al posizionamento precoce dell’impianto rispetto alla guarigione spontanea.

Riferimento bibliografico
ESPLORA ARTICOLI E APPROFONDIMENTI
Leggi articoli e approfondimenti scientifici riconosciuti dalla comunità scientifica internazionale
GUARDA I NOSTRI CONTENUTI CLINICI
Scopri i nostri casi clinici, i video chirurgici, le Re-live surgeries e tanto altro!
PARTECIPA AD UNO DEI NOSTRI EVENTI
Scopri gli eventi residenziali, partecipa ai webinar e guarda le Re-live Surgeries




Geistlich Biomaterials Italia S.r.l.
Via Castelletto 28, 36016 Thiene (VI)
Tel: +39 0445 370 890
Fax: +39 0445 370 433
Mail:info@regenerationfocus.it

Regeneration Focus è il primo portale in Italia dedicato alla rigenerazione ossea e tissutale nel campo dentale e maxillo-facciale, ideato e supportato da Geistlich Biomaterials nel 2012, oggi  diventato il portale education sulla rigenerazione dei tessuti duri e molli.

Vi invitiamo a leggere, esplorare e divertirvi a scegliere la modalità di formazione che più fa per voi

Resta aggiornato sulle ultime novità
e iscriviti alla nostra newsletter!

Registrati al sito adesso
Su
© Copyright 2020. Tutti i diritti riservati. P.IVA, C.F., n. iscrizione registro imprese: 02971380247, REA: VI-288631, Capitale Sociale sottoscritto i.v. 99.000,00 euro.