Regeneration focus

Influenza dello spessore della parete buccale sulla preservazione della cresta alveolare

20 Marzo 2014


Lo studio clinico di Cardaropoli e colleghi (2014) ha esaminato 48 siti post-estrattivi, nei quali gli alveoli sono stati innestati con minerale osseo bovino e coperti con una membrana in collagene (test) oppure lasciati guarire spontaneamente (controllo).

Dopo 4 mesi, i risultati clinici erano:
riduzione orizzontale dello spessore della cresta
gruppo test: 0.71 mm
controllo: 4.04 mm
perdita verticale della cresta
gruppo test: 0.58 mm
controllo: 1.67 mm

Non è stata trovata alcuna correlazione tra lo spessore della parete ossea buccale e la perdita di osso alveolare nel gruppo test, mentre è stata trovata una correlazione inversa nel gruppo controllo. La preservazione della cresta compensa il riassorbimento della cresta alveolare postestrattiva indipendentemente dallo spessore della parete buccale, mentre l’assenza di trattamento dell’alveolo estrattivo può portare ad una perdita di osso alveolare.

 

Cardaropoli D, Tamagnone L, Roffredo A, Gaveglio L. (2014) Relationship between the buccal bone plate thickness and the healing of postextraction sockets with/without ridge preservation. Int J Periodontics Restorative Dent. 34(2):211-217.

Commenti in Influenza dello spessore della parete buccale sulla preservazione della cresta alveolare

Inserisci un commento