Regeneration focus

Geistlich Mucograft®

11

Set'14

Migliore integrazione e soddisfazione estetica con la matrice in collagene vs. FGG

Il trattamento standard per aumentare il tessuto cheratinizzato (KT) e l'area vestibolare prevede un innesto di gengiva libera (FGG) autologo e la vestiboloplastica. Tuttavia, il prelievo di tessuto autologo è associato a morbilità e la sua quantità è limitata. Lo scopo dello studio clinico di McGuire&Scheyer (2014) era quello di determinare se una matrice in collagene xenogenico (CM) presentava la stessa efficacia di un FGG.

Leggi Tutto

02

Set'14

Ricopertura radicolare con l’utilizzo di matrice in collagene

La paziente, donna non fumatrice di 25 anni, si presenta in prima visita lamentando un disagio estetico a carico del secondo quadrante, dovuto alla recessione gengivale presente a livello dell'elemento…

Leggi Tutto

26

Mar'14

Collagene nativo e proliferazione cellulare: studio in vitro e in vivo

Lo studio di Willershausen e colleghi (2014) ha analizzato la matrice in collagene Geistlich Mucograft® (MG) e l'ha comparata con la più nota membrana in collagene Geistlich Bio-Gide®(BG), che rappresentava il controllo, da un punto di vista strutturale e istologico.

Leggi Tutto

26

Feb'14

Ridge Preservation pre-implantare con Geistlich Bio Oss® e Geistlich Mucograft®

Dopo l’esame clinico che evidenzia mobilità preternaturale del 47 ed il sondaggio parodontale che rileva valori patologici in corrispondenza della forcazione vestibolare dello stesso elemento, viene eseguita una RX endorale…

Leggi Tutto

14

Nov'13

Quando il prelievo dal palato si può evitare

Il Case report di Camelo e colleghi (2012) ha esaminato i risultati clinici ottenuti con una matrice bi-strato in collagene di origine suina usata come alternativa al CTG nei difetti di recessione di Classe I e II di Miller.

Leggi Tutto

17

Ott'13

Innesti a confronto per la vestiboloplastica

Attualmente l'innesto di gengiva libera (FGG) è il gold standard per l'incremento di piccole aree di mucosa cheratinizzata. Lo scopo dello studio di Schmitt e colleghi (2013) era di valutare, dal punto di vista clinico e istologico, se una matrice in collagene di origine suina (CM) poteva rappresentare un'alternativa valida al prelievo di tessuto autologo nell'aumento della mucosa cheratinizzata peri-implantare.

Leggi Tutto